Osteopatia

La Medicina Osteopatica

L’osteopatia è una professione sanitaria basata su un metodo di cura e di prevenzione delle malattie che consiste in un approccio manuale per la valutazione, la diagnosi e il trattamento di diversi disturbi e disordini con lo scopo di stimolare i normali processi di autoregolazione e autoguarigione del corpo. 

E’ una medicina manuale basata su una profonda conoscenza dell’anatomia e fisiologia dove il corpo viene visto come una singola entità in cui struttura e funzione sono strettamente correlate.

La Storia dell'Osteopatia

Il fondamento scientifico della medicina osteopatica era la disciplina e la perfetta conoscenza dell’anatomia. La sua filosofia si basava sulla comprensione dell’integrazione tra corpo, mente e spirito, l’interrelazione fra la struttura e la funzione, e la capacità del corpo di guarirsi da solo quando meccanicamente in salute.

Il trattamento osteopatico rispettava quei principi e considerava il sistema nervoso e muscoloscheletrico parte integrante dei processi di salute e malattia. Nel tempo, gli allievi di A. T. Still e la sua facoltà svilupparono insieme un programma didattico oggi conosciuto come ‘Trattamento Osteopatico Manipolativo’.

Il trattamento osteopatico rispettava quei principi e considerava il sistema nervoso e muscoloscheletrico parte integrante dei processi di salute e malattia. Nel tempo, gli allievi di A. T. Still e la sua facoltà svilupparono insieme un programma didattico oggi conosciuto come ‘Trattamento Osteopatico Manipolativo’.

La Regolamentazione

Con l’approvazione del DDL 1324 il 22 dicembre 2017 e la successiva pubblicazione in Gazzetta ufficiale della Legge 3/2018, l’osteopatia è stata individuata nell’articolo 7 come nuova professione sanitaria; sono attesi i decreti interministeriali per la stesura del profilo professionale, del piano di studio per il corso di laurea e la definizione dei percorsi per la valutazione dei titoli equipollenti.